Pubblicato in: Digressioni

Non essere inospitale con gli stranieri, potrebbero essere angeli in incognito

shakespeare

shakespeare and company blog


La libreria Shakespeare and Company è stata fondata da George Whitman, figlio di Walt, nel 1951.

George era soprannominato il “Don Quixote del Quartiere Latino” ed era noto per il suo spirito libero, la sua eccentricità e la sua generosità, caratteristiche ben descritte dal verso che domina sulla porta d’ingresso della libreria: “Be not inhospitable to strangers lest they be angels in disguise” (Non essere inospitale con gli stranieri, potrebbero essere angeli in incognito).

Nato nel 1913 a Salem, nel Massachusetts, George, nel 1923, aveva seguito  il padre, Walter, che aveva accettato un posto da insegnante a Nanjing, in Cina. Questa precoce esperienza all’estero avrebbe fatto sorgere in lui la passione per i viaggi e l’avventura che l’avrebbero accompagnato per tutta la vita. 

Nel 1935, in piena Grande Depressione, George si laurea alla Boston University in giornalismo e riceve un’offerta come assistente reporter a Washington. Ma George ha ben altre ambizioni. Nel luglio del 1935, a ventun anni, intraprende un viaggio avventuroso, a piedi e in treno, attraverso il Messico, l’America Centrale e gli Stati Uniti. Durante il viaggio vive numerose avventure. Ad esempio, in una località isolata dello Yucatan, si ammala di dissenteria ed è costretto a camminare da solo, per tre giorni, attraverso la giungla, senza cibo né acqua. Per caso, viene trovato e accudito da una tribù di Mayans. 

George resta molto dal fatto che, nonostante le loro condizioni di vita dure e di estrema povertà, le persone che incontra nel suo viaggio sono invariabilmente amichevoli e generose, e “dai ciò che puoi, prendi ciò di cui hai bisogno” diventa una delle sue prime regole di vita. 

Ritornato a casa George studia ad Harvard fino all’estate del 1942, quando viene chiamato per il servizio militare, durante il quale viene impiegato come medico maresciallo e inviato in un luogo isolato delle Greenland, utilizzato per le previsioni del tempo per il fronte.

Nel 1946 si trasferisce a Parigi. Studia psicologia e  civilizzazione francese alla Sorbonne. Va a vivere all’Hôtel de Suez sul Boulevard Saint-Michel, dove avvia una sorta di biblioteca. Ha un migliaio di titoli, la sua porta è sempre aperta, e ognuno può entrare e leggere o prendere in prestito un libro. 

Nel 1951, incoraggiato dal suo amico Lawrence Ferlinghetti, George fonda la sua libreria-biblioteca in una ex drogheria algerina, affacciata direttamente sulla Senna davanti a Notre Dame. La libreria si chiama, in origine, Le mistral, e diventa rapidamente un luogo di ritrovo per tutti i grandi scrittori del tempo che vivono a Parigi: James Baldwin, Anaïs Nin, Julio Cortázar, Lawrence Durrell, Henry Miller, Richard Wright, Allen Ginsberg, William Burroughs, and William Saroyon, tra gli altri.

La libreria diventa anche una casa nel senso letterale della parola per gli autori, gli intellettuali e gli artisti, che possono trascorrere la notte nel locale gratuitamente. Negli anni più di trentamila scrittori sono stati ospitati nella libreria.

Inspirato dalla leggendaria libraia Sylvia Beach, che visita la libreria di George negli anni cinquanta del novecento, George adotta il nome della sua libreria nell’aprile del 1964. 

Per molti anni George lavora affinché la libreria rappresenti una casa per molte migliaia di scrittori e di visitatori che vi giungono da ogni parte del mondo e che non sia soltanto una libreria indipendente ma anche una istituzione culturale.

Il 14 dicembre del 2011, due giorni dopo il suo novantottesimo compleanno, George Whitman muore nel suo appartamento, proprio sopra la libreria. Viene sepolto al cimitero Père Lachaise, circondato da molti degli scrittori, degli artisti e degli intellettuali che hanno ispirato la sua vita e la sua libreria.

37, rue de la bûcherie — 75005 Paris, France

Photo: Le Songe d’Or

Salva

Salva

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...